Mai come in quest’epoca i giovani si trovano al centro del dibattito pubblico. Tante volte, nel nostro rapportarci con loro, abbiamo avvertito la necessità di avere tra le mani strumenti che fossero in grado di aiutarci a comprendere meglio i loro bisogni e che facessero luce sulla complessa realtà delle nuove generazioni, sebbene la gioventù in termini astratti «non esiste» – come più volte ci ha ricordato Papa Francesco – ma «esistono i giovani con le loro vite concrete» (Christus Vivit, 72).

A partire dal 2012 l’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori – ente fondatore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che ormai ha dato vita ad un vero e proprio Osservatorio Giovani – realizza ogni anno il Rapporto Giovani, la più estesa ricerca disponibile nel nostro Paese sull’universo giovanile, in collaborazione con il Laboratorio di Statistica dell’Università Cattolica e di Ipsos srl in qualità di partner esecutivo e grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo. Ricco di dati comparabili a livello internazionale, sondaggi, rilevazioni e tabelle, traccia un quadro ben definito, rappresentando ormai un punto di riferimento consolidato sulla condizione attuale dei giovani nel panorama italiano. È una preziosa mappa per orientarsi tra le inquietudini e le speranze dei giovani in Italia, una fotografia realistica della situazione, tra difficoltà sempre più grandi e opportunità da cogliere.
Giunto ormai alla sesta edizione, il nuovo volume di quasi trecento pagine edito da Il Mulino è stato presentato il 3 settembre 2019 a Brindisi in Piazza Duomo con la partecipazione del Prof. Alessandro Rosina, Ordinario di Statistica e Demografia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e coordinatore del Rapporto Giovani dell’Istituto Toniolo.
Una sezione consistente è dedicata all’analisi dei dati emersi dal questionario preparatorio on-line predisposto dalla Segreteria dei Vescovi per la XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei Vescovi (3-28 ottobre 2018) sul tema: «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», occasione unica e privilegiata di ascolto ecclesiale dei giovani.
A conclusione del volume due approfondimenti territoriali sulla Campania e sulla Lombardia.

Qui di seguito l’Indice del «Rapporto Giovani 2019 – la condizione giovanile in Italia»:

Introduzione «Un ritratto dell’adulto italiano da giovane» (a cura di Alessandro Rosina)

I. «L’impatto della povertà educativa sulle traiettorie di vita dei giovani» «Diego Mesa, Gian Luca Battilocchi, Pierpaolo Triani»

II. «Neet in una prospettiva dinamica: come si esntra ed esce dal “tunnel”» (Sara Alfieri, Mauro Migliavacca, Emiliano Sironi)

III. «Uscire dalla casa di origine o farvi ritorno modifica i valori delle nuove generazioni?» (Sara Alfieri, Sara Martinez, Elena Marta)

IV. «Civismo e cultura della legalità» (Diego Mesa)

V. «Consumo di alcolici e comportamenti a rischio nei giovani adulti italiani» (Giovanni Aresi, Elena Marta)

VI. «Il valore dell’amicizia e i gruppi amicali» (Rita Bichi e Andrea Rubin)

VII. «Una finestra sul mondo. I risultati dell’indagine sui giovani in preparazione dello Youth Synod» (Andrea Bonanomi, Fabio Introini, Cristina Pasqualini)

VIII. «Giovani al Sud e in Italia tra continuità e cambiamento» (Stefania Leone, Andrea Rubin)

IX. «La riattivazione dei Neet: alcune evidente dal progetto Neetwork» (Daniela Marzana, Samuele Poy)

Per ulteriori approfondimenti può essere utile acquistare il volume e consultare il sito https://www.rapportogiovani.it/